Posts in Category: dubbi

Della Valle, Marchionne e Trilussa

Ho cercato di capire i motivi per cui ormai da quasi due mesi assistiamo alla “guerra” fra Della Valle da una parte e il tandem Marchionne – famiglia Agnelli dall’altra.

Ebbene, non ci sono riuscito.

Dietro ci può essere il controllo di alcuni gruppi editoriali e finanziari (RCS, Generali…), antipatia personale, nervosismo dovuto alla fase del ciclo economico che stiamo vivendo, non proprio rilassante. Oppure molto semplicemente ci possono essere idee divergenti sul governo delle aziende e su quello del Paese. Oppure c’è anche l’ipotesi (più da bar delle precedenti, ma per questo non meno attendibile) che alla base di tutto ci siano motivi calcistici. E l’uscita di Marchionne su Firenze (poi smentita con tanto di paginone a pagamento su La Nazione) ha accreditato ulteriormente questa ultima ipotesi.

Rimarrò con questi dubbi, me


Come ti elimino gli sprechi… sprecando

(foto di Marco Camisani Calzolari)

Questa immagine, a prima vista, è innocua. Alcune persone smistano della corrispondenza, categorizzandola.
Si tratta in realtà di un enorme controsenso. La foto ritrae parte della task force (a vederla così però sembra più una riunione di condominio) composta da dieci funzionari ministeriali creata per combattere gli sprechi grazie alle segnalazioni dei cittadini, effettuate attraverso questo modulo disponibile sul sito del governo.

Nel servizio della rivista “OGGI” da cui è tratta la foto si legge che ogni messaggio inviato viene letto (menomale), stampato (perché?), categorizzato (a che serve?) e archiviato in appositi faldoni (eeeeh???).  Un’attività che comporta un’inutile spreco del tempo di ben remunerati funzionari ministeriali, oltre alla


Vi prego, datemi un valido motivo

E’ una bella e fresca mattina di Settembre quella in cui mi alzo alcune decine di minuti prima del solito. Il motivo è il ritiro dei risultati di alcune analisi di Giulio: una delle tante analisi a cui spesso si sottopongono i bambini di un anno circa come lui.
La mèta è la ASL di San Giovanni Valdarno: alle 8 in punto io e Francesca siamo in zona, alla ricerca di un parcheggio, che fortunatamente nel giro di alcune centinaia di metri riesco a trovare. Ci incamminiamo verso gli uffici ASL. Appena arrivati ritiriamo il nostro numerino e attendiamo con pazienza il nostro turno. Dopo pochi minuti tocca a noi: un’operatrice prende in mano il foglio con il dettaglio delle analisi richieste, si volta lateralmente cercando fra una serie di