Posts in Category: economia

L’economia del fare. Proposte per il Valdarno

Negli ultimi anni si è diffusa l’idea che il sistema economico occidentale si sarebbe evoluto verso una pressoché sua completa smaterializzazione, limitandosi alla produzione di soli servizi, mentre i beni risultato dei processi industriali sarebbero stati importati dai paesi a basso costo di manodopera. Il termine “postindustriale”, spesso usato per aggettivare l’epoca che stiamo vivendo, è l’estrema sintesi di questo concetto.

Questa visione oggi è sempre più criticata e anche le società di consulenza strategica più importanti, come la Boston Consulting Group, prevedono che nelle aree dei trasporti e dei computer, come nell’industria metallurgica e meccanica, entro il 2020, gli Stati Uniti costruiranno in casa dal 10 al 30% di ciò che ora importano dalla Cina.

La ragione principale di questa “restaurazione” consiste nella crescita di quelle economie, come la


Ma cos’è questa crisi?

La crisi che vediamo colpire duramente anche il Valdarno, con fallimenti, ridimensionamenti aziendali e una disoccupazione in preoccupante ascesa, ha un “imprinting mondiale” e, ormai questa è storia, ha avuto inizio nel 2007-2008 negli Stati Uniti.

L’origine della crisi mondiale è di natura finanziaria. In particolare a cavallo fra il 2007 e il 2008 si verificarono i seguenti eventi:

  1. aumento abnorme del costo del petrolio causato dall’incremento di domanda dei paesi emergenti come Cina e India;
  2. fallimenti nel mercato bancario statunitense dovuti in prevalenza alla non sostenibilità dei mutui contratti dalle famiglie per l’acquisto delle abitazioni, in seguito all’aumento dei tassi di interesse; conseguente crisi edilizia con crollo dei valori delle case e della “bolla” immobiliare;
  3. la crisi delle banche statunitensi, a causa della forte interconnessione delle economie e, soprattutto, a causa di sciagurati prodotti finanziari